Articoli

2 Aprile la “Salerno Corre”: 10 km, da record slideTuttoCampania— 24 marzo 2017

2 Aprile la “Salerno Corre”: veloce, coinvolgente, omologata, da record.

Il lungomare, il riferimento di essenza di questa bellissima gara. Ruggero Gatto con la sua Atletica Arechi riuscirà nuovamente a proporci un evento superiore, di quelli che sanno coinvolgere e fare la differenza.

Il percorso il suo punto forte, unitamente alla qualità organizzativa.

In attesa del via, intanto mercoledì (ore 10, sala Gonfalone al Comune di Salerno) la conferenza stampa di presentazione.

Domenica 2 Aprile: http://www.salernocorre.it/

Marco Cascone

marco.cascone@inwind.it

Salerno Corre: omologato il percorso. 10 km: precisissimi e veloci AnteprimaslideTuttoCampania— 09 marzo 2017

10 km che più precisi sarebbe impossibile. La Salerno Corre ha omologato il percorso (con misuratore ufficiale Fidal) e non ci sarà la solita monotonia delle probabili distanze percorse in gara: a Salerno saranno 10 km, non un metro in più non un metro in meno. In più tracciato velocissimo, pianura come compagna di viaggio (unitamente alle vostre gambe ed ai colleghi rivali). Il tutto curato come da sempre dal Team Atletica Arechi, con Ruggero Gatto Presidente e coordinatore di un’appassionata macchina organizzativa.

Salerno 2 Aprile: piatta, veloce e…da prestazione (omologata)

Marco Cascone

Salerno Corre: Presentata alla Città e alla stampa la IV Edizione slideTuttoCampania— 29 marzo 2017

Pochi giorni alla sua 4^ edizione e la Salerno Corre si è presentata in bello stile alla stampa e alla città, il tutto nella splendida sala del Gonfalone, nella sede comunale di Salerno. Amministratori, sponsor, Fidal, giornalisti, appassionati ed un emozionato Gaetano Bartiromo, al quale è stato assegnato il pettorale numero 1, a festeggiare i suoi 70 anni, la sua prossima settantesima Maratona e, soprattutto, la sua sempre presenza alla gara curata nei minimi dettagli da Ruggero Gatto (gran coordinatore della macchina organizzativa, con riferimento d’essenza l’Atletica Arechi).

Domenica il via, ore 9.

Domenica questa nuova edizione della “Salerno Corre”: coinvolgente, avvincente, agonisticamente esaltante.

http://www.salernocorre.it/

Marco Cascone

La Salerno Corre lascia il segno: vincono Hajjaj el Jebli e Meriyem Lamachi slideTuttoCampania— 02 aprile 2017

La “Salerno Corre” lascia sempre il segno, e questa 4^ edizione lo ha lasciato bello profondo: una splendida gara. L’Atletica Arechi esalta il proprio evento, Ruggero Gatto lo coordina con stile e maestria, e tutti hanno risposta al meglio, agonisticamente parlando. Gran bella gara in campo maschile, altrettanto in quello femminile. Percorso velocissimo, anche se le condizioni climatiche hanno leggermente appesantito il ritmo di tutti, vist il tasso di umidità, ma la pioggia non c’è stata ed ha permesso di vivere lo spettacolo della corsa su strada alla migliore espressione, e in tutta serenità. Serenità frutto di una massiccia presenza di forze dell’ordine sul tracciato, praticamente come correre in pista, lunga però 10 km.

Gara

Confronto in gran stile e a colpi di km veloci tra Gilio Iannone e Hajjaj El Jebli: alla fine, con un importante 30’49”, l’ha spuntata il giovane marocchino (da sempre in Italia) a rappresentare il team Enterprise Sport & Service. A 21” Gilio, che a sua volta ha preceduto Yussef Aich (Il Laghetto) di 3”. Quarta piazza per Raffaele Giovannelli (International Security Service), con Antonello Barretta ottimo quinto. A seguire: Alessandro Rescigno, Pasquale Iapicco, Michele Caggiano, Massimiliano Fiorillo e Antonello Sateriale.

In campo femminile c’è stato il dominio annunciato e assoluto di Meriyem Lamachi, con anche i record del tracciato (demolito). Per Meriyem un 34’16” di assoluto valore, dopo di lei una marea di atleti, con Filomena Palomba prima donna dopo la ragazza Marocchina del Team Caivano Runners. Per Filomena 1” meno della soglia dei 4’00” a km, con la sorella francesca a chiudere terza in 40’18”. Bella gara per Martina Amodio (Napoli Running) capace di scendere sotto i 41’. Quinta posizione per Maria Carmela Landriscina (Barletta Sportiva), atleta over 50. A seguire: Patrizia Picardi, Tullia Galiano, Rosaria Marangio (ottimo ritorno in gara per l’atleta Aeneas, dopo un periodo difficile), Rosanna Pacella e Pina di Nuzzo.

Classifica a squadre andata all’Isaura Valle dell’Irno.

Bella Salerno, bella la gara, bella l’opportunità di correre in assoluta serenità in uno degli eventi agonistici più accattivanti del panorama organizzativo della Campania. E con il piacere di un risultato ufficiale, vista l’omologazione federale per una 10 km che è davvero 10 km!

Marco Cascone

Salerno Corre: non solo luci slideTuttoCampania— 04 aprile 2017

Non solo luci d’artista ma anche sport in grande stile in questa provincia campana. E’ iniziato sabato pomeriggio lo spettacolo della Salerno Corre attirando tutti i presenti sotto il palco ad ascoltare i cori godspell, apprezzati moltissimo anche da chi neanche ne conosceva l’esistenza, per poi farci assistere all’esibizione di allievi di una scuola di canto, le voci di alcuni di loro tradivano l’emozione perché non è mai semplice avere un pubblico avanti che ha gli occhi fissi su di te.

Ma mentre una Salerno si divertiva ce n’era un’altra che lavorava alacremente, si disponevano transenne, si gestivano gli spazi da assegnare per il giorno dopo e così via; il tutto veniva svolto sotto un’apparente calma serafica, ma sappiamo il vortice di pensieri che, in questi casi, si impadronisce del cervello degli organizzatori.

Quando ho conosciuto Ruggero Gatto, a parte il cognome, con quel suo modo di porsi mi ha fatto ricordare una canzone di Battisti  ( avrete senza dubbio indovinato quale ) che diceva “ … elegante, contenuto, un po’ ironico, garbato … “, effettivamente appare così ma molto deciso e risoluto su quanto deve essere fatto; c’è da dire, però, che i suoi amici collaboratori non sono da meno.

La partenza che abbiamo preparato ha visto tutti dietro il tappeto; ma come scalpitavano, fremevano per partire, bellissima scena. Tre motociclisti della Polizia Municipale abbigliati di tutto punto hanno fatto da apripista a testimonianza dell’impegno delle istituzioni.

Nel mentre della gara,nella piazza, in stile open space, gli allestitori preparavano la postazione del caffè, l’angolo gelati, quello dell’ ortofrutta, del latte coi biscotti, insomma un rilassante dopo gara li aspettava dopo l’ultimo chilometro corso sulla bellissima villa con uno sguardo al mare ed un altro al traguardo.

Bella gara, ben gestita, baciata anche dal bel tempo, avrebbe meritato qualche numero in più, ma va bene così, crescere piano aiuta a capire dove  si può migliorare. Voglio ricordare che erano 10 km esatti, quindi i personali fatti domenica sono reali.

Ruggero tutto è andato per il meglio mancava solo la panna cotta ( nota personale).

Viviana Celano